Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
open day

Il Don Bosco International College propone otto nuovi progetti didattici per l’a.s. 2017-18

Innovazione e diversificazione: questi gli obiettivi della nuova didattica che il Don Bosco International College ha intenzione di proporre agli studenti del territorio a partire dall’anno scolastico 2017-2018.

CON DON BOSCO E CON I TEMPI

I progetti, frutto di un lungo lavoro di ripensamento da parte dei collegi docenti, guardano al futuro attraverso l’attuazione di percorsi che ripensano in modo nuovo e completo il loro iter scolastico.

Ecco come il direttore del Collegio Don Bosco, don Germano Colombo, sintetizza lo spirito dei progetti: «Sulla scia del nostro Santo fondatore, i collegi docenti di ogni ordine delle nostre scuole hanno cercato di coniugare fedeltà al carisma educativo e ai bisogni formativi dei giovani nella concretezza dei loro contesti vitali. Abbiamo cercato di agire con attenzione alla tradizione educativa salesiana, ma al contempo anche alle novità del tempo e della storia, alle innovazioni didattiche e scientifico-tecnologiche, agendo “con Don Bosco e con i tempi”. È questa una delle formule, con cui Don Bosco prospettava i fini della sua azione, era quella di “formare buoni cristiani e onesti cittadini”, che è diventata il leitmotiv della tradizione educativa salesiana»

NUOVI PROGETTI

La riprogettazione dell’educazione formativa dei giovani allievi mostra dunque la sensibilità del Collegio Don Bosco di fronte al continuo mutamento della società cercando da una parte di stare al passo con i tempi, dall’altra di non perdere mai l’obiettivo di formare gli uomini del domani.
Questa notevole mobilitazione dei collegi docenti del Don Bosco si esprime così nella proposta di ben otto progetti differenziati per grado di scuola ed attività proposte.

Ecco dunque i NUOVI PROGETTI:

Scuola primaria

  • con progetto INTERNAZIONALE
  • con progetto ESPRESSIVO MUSICALE

Scuola sec. di 1° grado

  • con progetto INTERNAZIONALE
  • con progetto SPORTIVO AMBIENTALE
  • con progetto SCIENTIFICO MUSICALE

 

Liceo Classico con progetto INTERNAZIONALE e UNIVERISTARIO

Liceo Scientifico con progetto INTERNAZIONALE e UNIVERISTARIO

Istituto Tecnico Economico per l’IMPRESA LOCALE ed INTERNAZIONALE

UNA NUOVA GESTIONE DEL TEMPO-SCUOLA

Una delle novità fondamentali per il primo ciclo riguarda la riorganizzazione della settimana scolastica. La scuola primaria propone un orario su cinque giorni (lun-ven), ed anche la scuola secondaria di 1° grado si indirizza verso questa scelta con l’aggiunta di due rientri obbligatori pomeridiani nel primo quadrimestre e uno nel secondo. In quest’ultimo caso i due rientri pomeridiani sono pensati per l’attuazione delle attività laboratoriali peculiari di ogni singolo progetto con particolare riguardo all’implementazione delle lingue straniere. La scuola superiore vede l’implementazione della “settimana breve” nel biennio.

TUTTI I SERVIZI COMPLEMENTARI

L’esistenza di numerosi servizi gratuiti che la scuola offre già da tempo quali studio assistito, attività di recupero e affiancamento, ricreazioni organizzate, così come il servizio di orientamento in collaborazione con il centro IRIPES di ricerca e pedagogia, non solo continuerà ad essere uno dei cardini dell’offerta formativa, ma sarà potenziata per fare fronte alle esigenze delle famiglie. Il servizio mensa, attivo durante tutto l’anno scolastico, le attività del Punto Verde nelle prime settimane del periodo estivo e la Summer city camp (“La prima vacanza studio in città”) sono ulteriori possibilità che completano l’offerta scolastica volta ad incrementare gli aspetti educativi e la socializzazione tra ragazzi.

RISPETTO DELLE INDICAZIONI MINISTERIALI

Pur muovendosi all’interno dell’autonomia scolastica, tutte le nuove proposte didattiche fanno capo ad un orario curricolare nel pieno rispetto delle indicazioni ministeriali di riferimento. L’importanza di innovare rispettando la tradizione è il punto di forza dei tre ordini di scuola: Primaria, Secondaria di primo grado, Secondaria di secondo grado. Tutte infatti prevedono l’attivazione di nuovi progetti che tendono a rispondere alle esigenze del mondo che cambia nell’ottica di un curriculo trasversale, con particolare riguardo all’aspetto educativo e ai valori fondamentali dell’uomo.